Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Come verificare la solidità di un trend

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

L’analisi tecnica classica viene in soccorso dei trader con numerosi strumenti di osservazione dei grafici, quasi sempre molto semplici sia nella loro forma sia nelle modalità di utilizzo. Tra gli strumenti di analisi grafica più utilizzati dai trader, ma più in generale dagli analisti tecnici, troviamo le trendline che rappresentano un ottimo modo per verificare la solidità di un trend in corso. Le linee di tendenza vengono tracciate congiungendo due o più punti di minimo se siamo in uptrend oppure due o più punti di massimo se in downtrend.

L’unione dei punti è davvero molto semplice, anche se spesso gli analisti e i trader tendono a commettere errori molto banali ricercando quasi la perfezione nella figura analizzata. A volte la congiunzione dei punti avviene senza grossi problemi, in quanto si uniscono con la massima precisione tutti i punti di minimo o di massimo del trend sul grafico dei prezzi. Altre volte, però, è necessario utilizzare maggiore soggettività, provando a unire i punti della trendline senza ricercare la perfezione nella congiunzione stessa dei punti.

Per capire meglio questo concetto andiamo a vedere l’esempio grafico relativo al tasso di cambio Eur/Cad, ovvero l’euro sul dollaro canadese. Il time frame utilizzato è il 60 minuti, che è uno degli orizzonti temporali più impiegati dai trader che lavorano su base intraday. Osservando il grafico possiamo subito notare la presenza di un bullish trend. A questo punto proviamo a unire i punti di minimo del trend rialzista con una trendline. La congiunzione dei vari punti non avviene con la massima precisione, ma non è affatto un problema.

07. eurcadh1 trendline (10)

Il forex è un mercato molto dinamico, soprattutto quando vengono rilasciate notizie o rapporti economici. A volte le escursioni di prezzo sono notevoli e si formando candele con lunghe code (o shadows, ovvero le ombre). Non è possibile unire precisamente i punti di minimo sul grafico del cross Eur-Cad, ma possiamo avere facilmente un’idea delle aree di prezzo rilevanti dove c’è stata una forte attività dei trader. Si tratta di aree di supporto dinamiche, che ci consentono di valutare la solidità del trend in atto in base alla capacità del prezzo di reagire su questi livelli di minimo tracciati con la trendline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *