Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Dopo il blocco di alcuni broker l’Italia riapre le porte alle opzioni binarie

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

Nella notizia più intrigante con cui il settore delle opzioni binarie ha dovuto confrontarsi negli ultimi tempi, ad aprile il giudice di Roma aveva ordinato agli ISP (internet service provider) italiani di bloccare gli URL appartenenti ad alcuni broker di opzioni binarie, salvi i conosciuti TopOption, Banc de Swisse e forse il migliore tra tutti 24option. La richiesta iniziale era arrivata dalla Consob, l’organismo regolatore in materia finanziaria in Italia, ed è stata appoggiata dal Pubblico Ministero romano, dopo che l’organo aveva ricevuto svariate lamentele da parte di clienti italiani su alcuni broker di opzioni binarie. Si tratta di uno sviluppo molto importante per il settore, che sta tentando di trovare legittimità come offerta di prodotti finanziari, piuttosto che gioco d’azzardo. Tra i siti bloccati, troviamo broker non regolamentati.

Il dibattito si è concentrato sul fatto che la Consob ha ritenuto che le opzioni binarie fossero più vicine al gioco d’azzardo online che ad un veicolo d’investimento legittimo, e che le compagnie che offrivano questo strumento non fossero al momento in regola con la legislazione finanziaria italiana per quanto riguardava la maniera in cui venivano pubblicizzate presso il pubblico del bel paese. In aggiunta ai problemi della Consob con le opzioni binarie, il fatto che secondo la normativa MiFID dell’Unione Europea queste siano uno strumento finanziario da regolamentare richiede che questi prodotti siano regolati da un organo europeo. Proprio in ragione di questo, il broker di opzioni binarie Anyoption, molto popolare nel mercato italiano, ha ottenuto di recente la regolamentazione della Consob e della CySec, l’autorità di Cipro, riaprendo in questo modo le porte ai traders italiani: qalcosa sta cambiando nel mercato delle opzioni binarie, a vantaggio degli appassionati del settore.

Tra gli altri paesi europei in cui sono stati emessi degli avvisi riguardo i broker di opzioni binarie troviamo Spagna e Francia, ma sembra esserci un po’ di confusione sull’argomento: secondo la linea ufficiale dell’UE le opzioni binarie, come indicato dalla normativa MiFID, sono strumenti finanziari legittimi. Una cosa è però certa: stiamo entrando in una nuova fase della storia delle opzioni binarie, che potrebbero evolversi in due modi: prendendo la strada del gioco online, o sforzandosi di più, all’interno del settore stesso, per dare legittimità ai servizi forniti da questi brokers e creare un quadro di regolamentazione più ampio che regoli le loro pratiche e i loro standard e si estenda a tutti i brokers di opzioni binarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *