Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

eToro: opinioni sulla stabilità del servizio

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

I trader che si affidano a eToro per i loro obiettivi di investimento qualche giorno fa hanno avuto una bruttissima sorpresa: la piattaforma di trading online del broker non funzionava, e sono numerosi coloro che non sono riusciti a connettersi regolarmente per poter operare nei mercati finanziari come previsto.

Ne è conseguito il fallimento di tutte le intenzioni di acquisto e di vendita, con conseguenze solo immaginabili nei portafogli di ogni trader. Ma cosa è accaduto? Per cercare di dare una risposta attendibile non possiamo che appellarci alle informazioni che la stessa eToro ha cercato di fornire nel corso della giornata del 3 luglio, quando il “flop” ha avuto modo di manifestarsi in tutta la sua gravità.

Con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook il broker avvisava in particolare che “nelle ultime ore stiamo avendo un problema con la ricezione delle nostre piattaforme a causa di un attacco di rifiuto del servizio (DDoS). Stiamo lavorando attivamente per neutralizzare questo attacco, e vi terremo aggiornati.

Vi invitiamo a rimanere sicuri che questo attacco non ha compromesso le vostre informazioni personali. Grazie per la vostra pazienza“. Come era intuibile, il messaggio ha generato grande impopolarità per eToro, con i trader che sottolineavano come la mancata possibilità di avere accesso alla piattaforma di trading abbia comportato notevoli disagi per coloro che desideravano operare nei mercati finanziari, specialmente nella gestione di posizioni speculative in marginazione aperte.

Il problema di lì a poco si sarebbe risolto, ma il dubbio che eToro non abbia fatto tutto il possibile per cercare di porre un pronto rimedio al fattaccio è trapelato nella mente di molti trader. Ci domandiamo pertanto: siamo sicuri eToro sia un broker realmente affidabile?

La nostra risposta, profusa sulla base delle abitudini di investimento dello staff, è abbastanza rassicurante. In anni di utilizzo di eToro molto difficilmente abbiamo avuto dei problemi riscontrati, e mai per una gravità intercettata ad inizio di luglio. Insomma, sembra che l’episodio sia raro e isolato e che, nonostante tutto, il broker abbia cercato di porre rimedio all’attacco esterno nel migliore dei modi.

Come sempre, tuttavia, riteniamo che alcuni trader potrebbero provare una netta disaffezione nei confronti di eToro, essendo stati “scottati” da un evento che in alcuni casi ha certamente prodotto delle conseguenze nocive (soprattutto per tutti coloro i quali non hanno imposto stop loss o take profit alle proprie posizioni). Voi che ne dite? Avete avuto conseguenze dall’accaduto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *