Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Euro/Dollaro vola sopra 1,3850 dopo indici PMI europei migliori delle attese

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

Giornata positiva per la moneta unica sul forex, a seguito della pubblicazione di un buon dato relativo agli indici PMI europei. Il tasso di cambio euro/dollaro sta sperimentando un significativo incremento della volatilità di breve periodo, ma soprattutto un boom dei prezzi fin sopra 1,3850 dopo un inizio di seduta decisamente incerto.

A sostenere il trend rialzista dell’euro sono stati gli indici PMI manifatturiero e dei servizi nell’eurozona per il mese di aprile, entrambi migliori delle attese degli analisti finanziari. La lettura preliminare dell’indice PMI manifatturiero nell’area euro ha mostrato un miglioramento a 53,3 punti dai 53 punti della rilevazione precedente. Gli analisti avevano stimato un risultato invariato.

Battute le attese anche con l’indice PMI dei servizi, balzato ad aprile a 53,1 punti dai 52,2 punti di marzo. Le stime del mercato erano per un lieve rialzo a 52,5 punti. Letture degli indici PMI superiori a 50 indicano che è in corso una fase di espansione dell’attività economica.

Il miglioramento dei fondamentali dell’eurozona ha fatto scattare forti acquisti sull’euro nei confronti delle principali monete. Sono risultati in crescita e superiori alle attese anche gli indici PMI in Germania, che si conferma l’economia migliore dell’intera area euro, mentre hanno deluso parecchio i dati relativi all’attività manifatturiera in Francia (anche il PMI dei servizi francese è scivolato più delle attese).

I buoni dati macroeconomici pubblicati questa mattina fanno aumentare le aspettative per un deciso miglioramento dell’indice IFO tedesco, atteso domani. Ciò non fa altro che favorire il boom dell’euro, a poche ore dal discorso di Mario Draghi in programma domani ad Amsterdam. Il banchiere italiano potrebbe fornire qualche indicazione in più sulle strategie di politica monetaria della BCE, in particolare sulle misure in vista per frenare la caduta dell’inflazione e il boom dell’euro sui mercati valutari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *