Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Forex USD, al via la nuova stagione delle trimestrali statunitensi

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

dollaro

In questi giorni ha preso il via una nuova stagione delle trimestrali statunitensi relative agli ultimi tre mesi del 2016. Dopo quanto accaduto nel corso del terzo trimestre, quando gli utili delle società appartenenti all’S&P500 hanno registrato una crescita su base annua interrompendo una serie negativa di flessioni che durava da inizio 2015, il consenso dei principali analisti finanziari si attende un proseguimento di tale tendenza che media delle previsioni sostiene essere pari al 3,8 per cento rispetto all’analogo periodo 2015, trainati ancora dall’apporto positivo del comparto degli istituti di credito e finanziari tanto che, al netto di tale contributo, l’incremento scende al 2,2 per cento.

Se il comparto finanziario dovrebbe giocare un ruolo favorevole nella crescita del settore, un ruolo di maggiore peso e limitazione dovrebbe essere rappresentato dal comparto dell’energia, nonostante il deciso recupero del prezzo del petrolio avviato da febbraio dello scorso anno e confermato dall’accordo raggiunto in termini di riduzione della produzione. Se, infatti, si esclude il contributo di tale comparto, la crescita media complessiva risulta più elevata e pari al 4,2 per cento.

Da quanto sopra, ribadiamo ancora una volta come sia il settore finanziario quello che dovrebbe registrare la migliore variazione su base annua (+12,4 per cento), favorita dal contesto di rialzo dei tassi di mercato, che incidono positivamente sulla componente dei margini di interesse. Inoltre, il recente andamento dei mercati azionari dovrebbe condurre a un’ulteriore crescita dei ricavi da trading nell’ultima parte dell’anno, confermando l’intonazione positiva registrata già nel corso del terzo trimestre.

Proseguendo nello spaccato settoriale, dovrebbe rimanere positivo il contributo del tecnologico, con una crescita media degli utili stimata nel corso del quarto trimestre 2016 pari al 7,6 per cento; in questo caso, il maggior traino dovrebbe arrivare dal segmento dei semiconduttori (+23,5 per cento). Variazioni positive sono stimate anche per le utility (+10,1 per cento), per il farmaceutico (+3,5 per cento) e per il telefonico (+0,9 per cento), mentre per gli industriali (-8,5 per cento) e per il settore auto (-22,4 per cento) ci si attende che si aggiungano all’energia nel registrare variazioni negative degli utili rispetto a quanto accaduto nell’ultimo trimestre del 2015.

Per il 2017, il trend di crescita delle trimestrali dovrebbe proseguire con particolare positività, atteso il contributo – su alcuni settori – dei nuovi piani di investimento Trump.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *