Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Franco svizzero. Attese short, verso l’euro

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

franco svizzero

La Svizzera è sempre stata un’economia reputata molto forte con preferenza, però, per la politica della valuta debole.

Ciò suona strano per chi fosse convinto che una valuta forte sia un bene per l’economia, ma chi ha un minimo di dimestichezza con la politica monetaria e dei cambi capisce che il cambio nulla ha a che fare, nel senso vero del termine, con il benessere e la solidità dell’economia.

Tutto dipende anche da quanto l’economia-paese è condizionata dall’equilibrio necessario tra import ed export da e verso l’estero.

Franco Svizzero troppo forte

No, non si tratta di commenti lusinghieri nei confronti della valuta franco svizzero e ciò nonostante le ultime stime dei fondamentali sull’economia elvetica vedano al rialzo il Pil interno per ben 2 punti percentuali ed al ribasso l’inflazione che raggiungerà la soglia zero.

Scenario deflattivo, quindi? Sembrerebbe quasi di parlare di Europa, se non fosse che in quest’ultimo caso l’economia soffre di una fragilità strutturale che non può permettersi una gestione autarchica, prescindente dall’import dall’estero.

Come, poi, ostentarsi a parlare di politica di alti tassi per la Svizzera, da sempre nell’occhio del mirino nello scenario internazionale per i forti flussi migratori di capitale dall’estero e per i bassi costi del denaro, uniti a rendimenti molto più alti che per l’offerte concorrenti. E’ chiaro che le variabili di controllo, incidenti sul franco svizzero, sono ben altre che il fatidico gioco dei tassi di interesse.

La Svizzera, senza alcuna sorpresa per gli investitori, ha quindi confermato il range del Libor che è compreso tra 0% e 0,25% a 3 mesi (principale indicatore di riferimento per il circuito intra-bancario). Livelli di tassi ancora più bassi che per l’Eurozona, si direbbe.

Ma l’economia elvetica non è soddisfatta degli attuali livelli di cambio Euro/Franco Svizzero ed intende far deprezzare il Franco Svizzero rispetto all’Euro. Il cambio certo/incerto salirà, pertanto, denotando una maggiore quantità di franco svizzero per acquistare 1 unità della valuta base euro.

Ad oggi (20/03/2014) il tasso di cambio Euro/Franco Svizzero si attesta su 1,21797.

Ma è troppo poco per la Svizzera che vuole raggiungere e superare i livelli di resistenza pari a 1,22 sull’Euro.

D’altronde, il Super Euro è artificioso, come si è notato e sta cominciando ad arrancare. Si prevede un deprezzamento dell’Euro e ciò contrasterà l’obiettivo floor del pair Euro/Franco Svizzero.

Riuscirà la Svizzera a raggiungere i suoi obiettivi del pair Euro/Dollaro attraverso misure non convenzionali di politica monetaria e l’attivazione di una forte domanda di valuta estera, contro franco svizzero?

Dura scommessa per il Forex, ma per lo meno una certezza c’è: la policy elvetica è sin troppo chiara e ha pochi lati d’ombra. Scommesse sul franco svizzero all’orizzonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *