Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Ftse Mib. Che sorprese ci riserva per il trading.

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

borsa azioni

Nel trading binario che fa ampio uso di opzioni, non si punta solo sul mercato tradizionale delle valute ma anche su alcuni dei più importanti indici di borsa.

Uno di questi è sotto la lente di lettura di molti investitori, in quanto ha evidenziato un andamento tutt’altro che statico, rompendo nelle sedute precedenti alcuni livelli di resistenza. A detta degli analisti, i rimbalzi su cui puntare per le scommesse non si esauriscono qui.

Che cosa è il Ftse Mib e come puntarvi?

Si tratta dell’indice rappresentativo dell’azionariato italiano, per quella parte di capitalizzazione e liquidità predominante.

Effervescente l’andamento del Ftse Mib per la seduta del 09/04/2014, dove ha raggiunto i livelli di resistenza statici, stilizzati dagli analisti.

Attese per puntate short, visto che una parte degli investitori si aspetta una caduta dell’indice benchmark verso nuovi livelli di supporto intermedi. E’ da attendersi presumibilmente lo sganciamento del trend rialzista (sopra quota 22.000 punti) per attestarsi su nuovi livelli di supporto. Alla base dell’incertezza previsionale, vi è chi prevede un andamento incerto dell’indice, scontando l’effetto dell’incertezza dei mercati finanziari (sfioramento dei livelli di supporto statici chiave) e chi, invece, prevede un ciclo di ritorno verso la stabilizzazione del valore dell’indice benchmark.

Trend ribassista anche per gli altri indici benchmark similari al Ftse Mib, con spostamento verso altri mercati internazionali.

L’azionariato europeo è, in particolare, espresso dall’indice Stoxx Europe 600, tra i più importanti. In controtendenza gli investitori stanno progressivamente disinvestendo anche in Europa, visto il clima di pesante incertezza. Non deve ingannare il valore positivo dell’indicatore, in quanto tale sentiero ribassista è ben visibile nel medio/lungo termine. Quindi, molto probabilmente i rimbalzi temporanei risentono della volatilità dell’azionariato. A Piazza Affari, il comparto bancario sembra non subire particolari screzi alle ultime novità Def mostrando segnali di ripresa? Rimbalzo positivo per l’indice benchmark dell’azionariato.

Sembrano esserci rilevanti segnali short dell’indice, come mostra l’ultima seduta:

  • Nuova ombra per il bancario, in cui spiccano (incidenza sul Ftse Mib) fra le più ribassiste Bpm ed Unicredit con cali del 2-3%.
  • Male anche alcune tra le principali società di servizi finanziari, tra cui Azimut, anch’essa con cali superiori al 2%. Complice la nuova disciplina fiscale sulle rendite finanziarie con aumento dell’aliquota al 26%
  • Alcuni settori in controtendenza, come quello automobilistico. Ma non si può dire che la ripresa sia stabile sul terreno di borsa.

Quindi, una parte del trading binario punterà short sugli indici benchmark dell’azionariato (in particolare, quello di Piazza Affari) per le prossime sedute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *