Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

La tecnica di Camelback. In che cosa consiste?

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

tecnica di Camelback

La diversa combinazione del tipo di media utilizzata può dare luogo a diversi esiti o riscontri analitici.

La tecnica “Camelback” si presenta assai interessante ed è basata sulla combinazione di medie semplici con una esponenziale, a diversa velocità.

Per chi non ha molta dimestichezza con il concetto di media, essa è, rispetto alle altre strategie, molto versatile, in quanto adatta per più time-frame di investimento e per più sottostanti.

Vediamone, in brevi passi logici, il funzionamento.

La tecnica Camelback, in sintesi

I passi logici e sequenziali per spiegare il funzionamento pratico di un meccanismo di trading ci sembrano più immediati di una spiegazione descrittiva. Quindi, procederemo con tale approccio. Ecco i vari step, alla base dell’approccio al Camelback:

1) Dobbiamo costruire una media mobile esponenziale, in combinazione alle altre due medie mobili semplici. Dato che l’andamento dell’esponenziale, per le sue caratteristiche intrinseche, sarà più enfatico (maggiore reattività alle dinamiche di punta ed appiattimento di fronte a congestioni ed incertezze di mercato), di conseguenza dobbiamo assegnarle un minore time-rate (ad es. 15 periodi). Sarà una media mobile esponenziale veloce per farci cogliere informazioni sul trend

2) La tecnica Camelback prevede la costruzione di altre due medie mobili semplici, della stessa velocità (non una più lenta, non una più veloce). Il time-rate sarà lo stesso per le due semplici e più lento della media mobile esponenziale, essendo le medie mobili semplici meno enfatiche. Ipotizziamo che si tratti di più del doppio di quello utilizzato per la media mobile esponenziale (ad es. 40 periodi).

3) Qual è la nostra utilità tattica delle due medie mobili semplici, visto che hanno la stessa velocità, o almeno sono riferite allo stesso lasso periodale? Incentreremo una sul trend direzionale di minimo, e l’altra sul trend direzionale di massimo.

4) Cosa ne verrà fuori, alla fine? Graficamente si osserveranno 3 curve, di cui la media mobile esponenziale predominante rispetto alle altre 2. Le altre 2 ci individuano una sorta di range di riferimento per stabilire l’opportunità di ingresso nel mercato (tecnica Camelback).

5) Che cosa ci consiglia la strategia “Camelback” di fare? Di anticipare il mercato, in posizione long (rialzista) o in posizione short (ribassista) quando ci si posiziona al di fuori di tale range.

6) Un segnale importante ci è fornito dalla media mobile esponenziale che dovrà mostrare un andamento definito, senza uscire da tale sentiero direzionale. Ed è importante mantenere una certa distanza rispetto al range, altrimenti si stanno manifestando le usuali anomalìe di mercato, difficilmente prevedibili con il Camelback, così come con tutte le tecniche direzionali di trading.

Come si può notare, la tecnica Camelback assomiglia molto all’utilizzo delle medie mobili nel Macd Trading. Qual è la vera differenza? Che si vuole, in questo caso, avere un orientamento più tattico ed adattivo, quasi come se si stesse facendo trend-following. Vengono, infatti, individuati dei punti di minimo o massimo relativo e proprio attraverso il range contrassegnato dalle due curve di media mobile semplice.

Se si volesse anche fare un po’ di “risk management” (minimizzazione del rischio) e si può fare la stessa scommessa in piccole porzioni di time-rate, di cui l’una la continuazione dell’altra, si dovrebbe posizionare un po’ più sopra della chiusura di una delle operazioni lo stop-loss. Così, si ha la possibilità di cominciare a guadagnare in sicurezza, con la speranza che il trend a nostro favore continui.

Non vi resta che provarci, se il metodo vi sembra abbastanza convincente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *