Le opzioni binarie e la strategia martingala

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

logo_tradersleaderDeposito minimo 50$

Trade minimo 1$


Visita Tradersleader

opzioni binarie martingala strategia

Nel mondo del trading, così come in generale, le strategie (orizzonte di medio/lungo termine) o le tattiche (orizzonte di breve termine) vanno adattate anche alla tipologia di investimento da effettuare.

Non si può dire, quindi, che una tecnica sia la migliore in assoluto, mentre un’altra sia in ogni caso sconsigliabile.

Una strategia che solitamente viene utilizzata, molto spesso in altri ambiti, è la martingala.

Cosa rende adatta la strategia martingala?

Tutto dipende dalla volatilità del trend del titolo o valore quotato, oggetto di investimento. Si tratta di una puntata a reiterazione, sulla base di un semplice intuito: se l’andamento del mio investimento è caratterizzato da una forte irregolarità, verso l’alto o verso il basso, allora, si tratta solo di cercare di anticipare l’inversione di rotta, e la mia scommessa risulterà vincente.

Ma se ciò non dovesse accadere al primo tentativo, si ripete la scommessa, cercando di ri-bilanciare le perdite iniziali con un maggiore impiego di unità di capitale.

Certo, la strategia martingala presenta sicuramente delle analogie con il comportamento di chi è dipendente, in maniera patologica, dal gioco d’azzardo, di chi non riesce a fermarsi mai di scommettere. Ma stiamo ragionando in due contesti differenti.

Il mondo del trading prevede l’abbinamento della strategia giusta per ogni soluzione di investimento. Non per nulla, le ricerche di settore continuano per cercare di creare dei modelli di gioco aderenti, attuando continue verifiche sperimentali sulla loro validità universale (eliminazione di tutti quei fattori accidentali che rendono i modelli vincenti solo occasionalmente e non a misura di ogni fattispecie di investimento standard).

Per quali titoli o valori quotati la strategia martingala non è efficace? Nel caso si investa su un titolo che presenti un trend abbastanza stazionario, poco volatile, poco reattivo (assenza di punte o di picchiate), allora sarebbe un non senso continuare a sperare entro un framerate, più o meno ridotto, di anticipare l’inversione di rotta.

In pratica, per essere più chiari:

-       Mi attendo un trend in salita dei prezzi. Il problema è che non so quando accadrà.

-       Scommetto acquistando un’opzione call (acquisto oggi ad un prezzo minore, per vendere ad un prezzo superiore domani).

-       Purtroppo la mia scommessa è risultata perdente. Non sono riuscito ad individuare la giusta tempistica di investimento.

-    Ri-scommetto una puntata superiore, in modo che se la strategia dovesse risultare vincente, ribilancio le perdite iniziali, sperando che sia la volta buona. Se la fase di crollo dei prezzi è molto ripida e pronunziata, prima o poi, e ciò avviene sempre regolarmente, il trend comincerà a risalire. E’ la legge del mercato. Quindi, comincerò a guadagnare.

-      Continuo sino a che ho capitale da investire disponibile, nella speranza di ri-ottenere capitale e rendimento sulla scommessa vincente.

E’ naturale che anche la strategia martingala abbia i suoi rischi, in ragione delle regole del gioco. Sono da valutare bene le caratteristiche dell’opzione acquistata ed il tipo di leva finanziaria prevista dal broker, le condizioni eventuali del rimborso garantito. Vi sono dei casi in cui le regole del gioco prevedono la possibilità che la leva finanziaria determini non solo l’assorbimento del capitale iniziale ma anche la generazione di perdite consistenti difficilmente recuperabili.

Vi possiamo consigliare di personalizzare il vostro investimento (ad es. libertà di scegliere la proporzione tra rischio e rendimento, in combinazione con l’effetto leva finanziaria) o, al limite, di valutare se le regole standard siano adatte per il vostro caso o invece aumentino il rischio in misura considerevole e non trascurabile (propensione individuale al rischio).

La strategia martingala può essere combinata, se vi risultasse utile, con altri strumenti di analisi del mercato (ad es. candele giapponesi o candlestick). Non necessariamente implica l’ingresso nel mercato senza averlo prima studiato. In alcune varianti più prudenti, la strategia Martingala prevede l’ingresso ritardato sul mercato (ad es. al 2°-3° segnale errato).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>