Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

L’utilizzo delle Bande di Bollinger

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

analisi tecnica

Le bande di Bollinger sono un indicatore utilizzato dai trader nei loro studi di analisi tecnica dei mercati finanziari, che consente di avvolgere i grafici delle quotazioni forex all’interno di un canale dinamico che varia la propria ampiezza in funzione dell’evoluzione dei prezzi e della loro volatilità.  , secondo il quale le bande forniscono una definizione relativa di massimi e minimi. Grazie alle bande è possibile mettere in relazione tra loro l’azione dei prezzi e quella di altri indicatori.

Bollinger suggerisce di utilizzare indicatori ottenuti dal momentum, dai volumi, dal sentimento, dall’open interest e altri parametri di riferimento dell’analisi intermarket. Bollinger ricorda che non è necessaria l’analisi specifica della volatilità e del trend per ottenere la conferma dell’azione dei prezzi, in quanto questi indicatori sono già incorporati nelle stesse bande. Secondo Bollinger le bande sono decisamente utili nell’identificazioni di figure grafiche elementari, quali le aree di minimo a “W” e le aree di massimo a “M”.

Uno degli errori da evitare, quando si “legge” un grafico con le bande di Bollinger, è pensare che una chiusura al di fuori delle bande sia un segnale forex di inversione del trend. In realtà, nella maggior parte dei casi ci si trova dinanzi a un segnale di continuazione del trend (spesso infatti si dice che “i prezzi camminano sulle bande”). Il parametro “convenzionale” applicato all’indicatore è di 20 periodi per la media mobile semplice e di 2 deviazioni standard per calcolare l’ampiezza delle bande.

Le bande di bollinger si prestano a svariati metodi operativi, spesso anche molti diversi tra di loro. Fare trading semplicemente applicando la teoria generale delle bande di Bollinger sull’individuazione di massimi e minimi relativi potrebbe condurre a una serie di falsi segnali. E’ quindi importante utilizzare le bande di Bollinger come uno strumento tecnico complementare all’analisi fatta con la price action e i pattern grafici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *