Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Mediaset sospeso per eccesso di ribasso: Cosa succede?

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

mediaset sospeso

Alert sul titolo del colosso della comunicazione che oggi (14/05/2014) quota a 3,48 perdendo terreno per il 6,25%.

Ciò era comunque già nelle aspettative degli investitori che si attendono ulteriori ribassi per il titolo. Per chi preferisce una logica di investimento binaria di breve termine, pertanto, potrebbe non essere ancora la tempistica giusta per entrare “lunghi” sul mercato, considerando anche che vi è stata l’immediata sospensione per eccesso di ribasso.

Che cosa ha inciso sul malumore in borsa?

Un’attenzione maggiore sugli aspetti di interesse della gestione caratteristica aziendale. Ci si è resi conto che la parte preponderante dei profitti di Mediaset, almeno quella rilevata sino ad ora in sede gestionale, sia da riferire ai diritti di esclusiva (abbonamento Premium) ed ai compensi da pubblicità che si sono arrestati anche in considerazione della crisi.

L’interesse degli investitori esteri per il colosso non è ancora spento. Spicca tra gli interessati all’instaurazione di accordi strategici il gruppo, arcinoto in tutto il mondo, Al Jazeera.

Mediaset. Il rosso a Piazza Affari

L’ottimismo della seduta di ieri di Piazza Affari si è subito dissolto in tante bolle di sapone. La scivolata di Piazza Affari sarebbe stata ancora più catastrofica se non vigeva la regola di “sospensione per eccesso di volatilità” (caso Mediaset), non da tutti pienamente accolta, in quanto ostacolerebbe la trasparenza del dinamismo naturale di mercato.

Ma d’altronde la finanza è sempre stato un tamburellare continuo tra chi vuole avere un atteggiamento garantista e di tutela del mercato e del risparmiatore e chi, invece, pensa che sia giusto lasciare totale libertà di auto-regolazione al mercato, che importa se è un’ottica insana quella di speculare anche sui ribassi di un titolo. Ma se la partecipazione azionaria dà alcune prerogative sulla titolarità (e ciò dipende dalla scelta del gruppo quotato), un eccesso di ribasso potrebbe essere utilizzato per altra natura di interessi, non solo dettati da una logica speculativa.

Il titolo Mediaset sta passando di mano dagli investitori che continuano a vendere, ma non si può dire che la valutazione del mercato abbia solo tenuto conto del rosso di bilancio, considerato che ciò non ha affatto destabilizzato, nella borsa di Tokyo e New York, il titolo Sony che ha registrato il quarto anno consecutivo di perdita, non poco. Evidentemente, gli investitori vedono molta incertezza, al di là dei numeri, nella crescita e sviluppo della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *