Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Meglio le opzioni binarie a 30 secondi o quelle a 60 secondi?

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

opzioni binarie a 30 secondi o quelle a 60

Uno dei migliori benefici offerti dalle opzioni binarie è quello relativo alla varietà dei tempi di scadenza che si possono scegliere.

Tutte le attività negoziate sulle piattaforme di opzioni binarie hanno un “tempo di scadenza” che può essere una certa ora del giorno, alla fine della giornata, una settimana, un’ora, quindici minuti, cinque minuti, due minuti, 60 secondi e ancora altri.

Per la maggior parte degli operatori, il miglior tempo di scadenza è quello di 60 secondi dove appunto è possibile ottenere circa il 70% in un solo minuto, oppure il 76% su ogni bene con il broker OptionBit.

Le transazioni 60 secondi non differiscono dalle altre opzioni Alto/Basso se non per il tempo di scadenza. Quindi, anche per loro, è valido lo stesso concetto di funzionamento e cioè prevedere se il prezzo del bene andrà su o giù alla fine della scadenza.

Opzioni binarie a 60 secondi: vantaggi e svantaggi

Il vantaggio più importante quando si fa trading con l’opzione di 60 secondi è rappresentato dalla possibilità di condurre molte trattative in una giornata. Questo permette di accrescere il numero di opportunità di avere trade vincenti, che significa ottenere maggiori profitti.

Un altro esempio di come può risultare efficace questo tipo di opzione è la possibilità di utilizzare una strategia in base alla quale, quando si verifica la presenza di una forte tendenza di un asset, è possibile cavalcarla e quindi sfruttare molte opportunità di ingresso. Questa è una tecnica molto popolare usata da professionisti d’affari e che, normalmente, finisce col fornire risultati molto buoni.

Inutile dire che si possono fare più di una transazione in 60 secondi, idealmente si potrebbero realizzare anche 5-10 operazioni in solo 60 secondi negoziando con la tendenza, ed ottenendo anche un ampio margine di profitto.

La scadenza breve e la flessibilità offerta dall’ opzione 60 secondi,  vi permette, come trader, di essere maggiormente dinamici nell’applicazione delle vostre strategie.

Purtroppo c’è anche il contro. La possibilità di poter eseguire un gran numero di transazioni, può mettere a rischio il vostro conto causando perdite elevate di denaro in poco tempo. Spesso, i nuovi traders eccedono nel numero di operazioni e queste diventano troppo numerose; tuttavia, se si applica una buona strategia di auto-limitazione, il breve tempo di scadenza non è un problema.

Infine, negoziare con le opzioni binarie a 60 secondi può essere un buon sistema per potenziare il vostro arsenale di trading. I “pro” superano i “contro” perché possiamo seguire diverse strategie da mettere in atto con un po’ di perseveranza e contribuire così ad aumentare la quantità delle operazioni di successo.

Opzioni binarie a 30 secondi: vantaggi e svantaggi

Come probabilmente molti di voi già sanno, negli ultimi mesi, è stato introdotto nel mercato un nuovo tipo di opzioni binarie con scadenza a 30 secondi. Tali scadenze al momento sono proposte dal broker 24option. Dobbiamo sempre considerare che anche questo nuovo strumento di trading presenta vantaggi e svantaggi, quindi vediamoli.

Prima di tutto è necessario cambiare le nostre strategie riadattandole ad una scadenza diversa. Se stavamo già utilizzando strategie scalping, queste saranno ancora ottime per noi, e possiamo continuare ad utilizzarle per far crescere il nostro capitale in periodi di tempo ancora più brevi.

Infatti, le opzioni a 30 secondi sono perfette per operazioni scalping e sono sicuramente più eccitanti per qualsiasi trader!

In ogni caso, utilizzando scadenze così brevi, non avremo alcun tipo di “assicurazione” quindi sarà più difficile controllare il nostro rischio correndo maggiori pericoli: se perdiamo l’opzione, perderemo l’intero capitale investito.

Come abbiamo detto in passato, la gestione del rischio è un elemento fondamentale quando si parla di negoziazione ed è la parte che ogni trader deve tenere sempre nella massima considerazione per poter far crescere il proprio capitale.

Le opzioni binarie a 30 secondi sono ideali per sfruttare proficuamente la tendenza dopo notizie di mercato inaspettate, ma consigliamo sempre di provare tutte le vostre strategie con un account demo prima di investire il proprio denaro! Per ottenere un account demo dovete semplicemente aprire un conto con un broker, depositare la somma minima richiesta, quindi chiedere la demo.

Confronto Opzioni 30 secondi e scadenze 60 secondi

Adesso cerchiamo di capire quali tra le due scadenze può offrire i vantaggi migliori. In realtà non sappiamo se siano migliori le opzioni a 30 secondi oppure quelle con scadenze a 60 secondi, tutto dipende dallo stile di trading del trader. Sicuramente per sfruttare le opportunità delle brevi scadenze bisogna essere propensi ad operare da scalper, cioè da speculatori di brevissimo periodo.

In linea di massima per entrambe le scadenze è possibile utilizzare le medesime strategie, tuttavia, per le 30 secondi bisogna avere un tempismo doppio, se già con le 60 secondi, anche perdere un solo pip, ad esempio entrando con qualche secondo di ritardo può essere deleterio, figuriamoci con le 30 secondi.

Altro aspetto negativo sono i payouts delle 30 secondi, questi in genere sono più bassi di 2-5 punti percentuale rispetto alle 60 secondi. Probabilmente perché in questo breve lasso di tempo le probabilità che l’opzione scada al medesimo prezzo è maggiore, ma anche perché per il broker, le probabilità che il trader sfrutti il momento buono di accelerazione del trend sono più elevate.

Beh, personalmente preferirei le 60 secondi, ma nulla toglie che con una buona strategie le 30 secondi siano in grado di rendere anche più delle 60 secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *