Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni binarie su sterlina: tassi in crescita prima del previsto?

Consigliati 
logo optionbitRendimenti delle
60 secondi al 76%


Software trading Automatico

Visita OptionBit

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

sterlina

Anche nella settimana appena cominciata non mancano gli spunti di grande interesse su ciò che accadrà oltre Manica. Merito di tali ampie aspettative è attribuibile alle dichiarazioni di Mark Carney, Governatore della Bank of England, che ha affermato piuttosto esplicitamente che i tassi di interesse di riferimento per le operazioni di rifinanziamento potrebbero salire prima di quanto il mercato si possa aspettare.

Sebbene non sia possibile comprendere quanto sia l’anticipo di cui Carney parla, ciò di cui si è appena scritto è stato sufficiente a costituire un utile spunto al rialzo per le quotazioni della sterlina, che sul finire della scorsa settimana era già riuscita a sfiorare quota 1,7000 GBP / USD (i livelli sono pressochè massimi da inizio maggio) e – verso il basso – la resistenza di 0,8000 EUR / GBP (nuovo massimo da novembre 2012).

Ad ogni modo, durante la settimana è bene che gli investitori in opzioni binarie che riguardano la sterlina non si facciano prendere troppo la mano dalle ventate di ottimismo, visto e considerato che una delle maggiori preoccupazioni del momento è il settore immobiliare, sul quale il Financial Policy Committee sembra voler adottare provvedimenti utili per poterne calmierare le dinamiche.

Tornando ai potenziali rialzi dei tassi di interesse, segnaliamo come lo stesso Carney abbia precisato che – seppure la data del primo rialzo si stia avvicinando – gli stessi rialzi saranno graduali e limitati. Cercando di ipotizzare il timing del primo rialzo dei tassi britannici, è comunque opportuno stimare come gli stessi non saranno immediati, sul breve termine, ma – anzi – verranno diramati con molta probabilità solamente nei primi mesi del 2015, contro precedenti auspici di metà 2015. Molto, in tal senso, potrebbe fare la forza della sterlina e – soprattutto – l’uscita dei verbali della Bank of England, in previsione per il prossimo mercoledì 18 giugno.

Se desiderate affidarvi alle nostre stime, a nostro modo di vedere i prossimi mesi saranno molto incerti per quanto concerne le quotazioni della sterlina, che potrebbe tuttavia portare il cambio GBP / USD in graduale diminuzione, soprattutto dalla fine dell’estate in poi. Non ci sorprenderebbe, quindi, che le quotazioni della sterlina nei confronti del dollaro possano giungere intorno a quota 1,67 entro la fine dell’anno, posizionandosi quindi su più miti consigli rispetto a quanto avviene oggi. Sul fronte del cambio EUR / GBP, invece, riteniamo che il futuro non debba riservare grandissime variazioni: stimiamo, per il momento, una chiusura d’anno intorno a 0,77.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *